24 luglio 2010

Non abbandonateli!!!!

Oggi niente ricette, voglio raccontare l'avventura di questo bellissimo micetto, conclusasi felicemente, ma quanti animali  vengono abbandonati e non hanno la stessa fortuna?



Tutto comincia giovedì pomeriggio. Sto andando a trovare la mia mamma, sto per chiudere la bici quando sento un miagolio. Penso subito ad un cucciolo, mi guardo intorno, credendo fosse in un giardino o su un terrazzo. Poi lo vedo, sotto una Fiat 500 rossa, un musetto bianco e arancio, piccolo, che appena mi avvicino scappa e si nasconde nel passaruota. Cerco di rassicurarlo, ma è talmente spaventato che appena avvicino la mano corre di nuovo a nascondersi, Intanto Elisabetta, un'altra amica degli animali, sta uscendo e mi vede tutta affacccendata intorno alla macchina. Allora decidiamo di provare ad attirarlo con il cibo, vado al negozio vicino ed in mancanza di scatolette  per gatti prendo due fette di fesa di tacchino, che, affamato com'era, ha cominciato a divorare, pezzetto dopo pezzetto. Ma sempre nascosto sotto la macchina. Intanto è arrivata Carla, la task force quindi si divide per seguire le mosse del gattino da lontano senza allarmarlo. Varie persone passano e veniamo a sapere che era nascosto sotto la macchina dalla mattina presto. Sto per afferrarlo appena si sporge per mangiare ma con uno scatto fila via. Cominciamo a disperare, anche perchè è passata un'ora  e finalmente arriva Tommaso con un trasportino ed un asciugamano. Ci chiede se sotto l'auto c'è un gattino, come ho saputo poi dalla mamma Valeria, mi avevano visto armeggiare intorno alla 500, anzi sotto, ed hanno capito che la piccola peste si era nascosta. Infatti la sera precedente nel parcheggio del Medusa avevano visto il gattino, hanno saputo dai gestori del bar che al mattino un'auto lo aveva scaricato e sono riusciti, faticosamente a chiuderlo in una scatola di cartone per portarlo a casa. Il piccolo però appena si sono fermati sotto casa ed hanno aperto il bagagliaio  è riuscito ad evadere ed a far perdere le sue tracce. Ecco perchè era cosi terrorizzato. Ma per fortuna Valeria alla fine è riuscita  a prenderlo ed infilarlo al volo nel trasportino. Ha passato la prima notte a casa loro, tranquillo, ieri è venuto da noi e vediamo come reagirà il vecchio Romeo. Per ora sembra gelosetto, aspettiamo ancora qualche giorno. Intanto il piccolo si è scelto i suoi angolini, oggi era introvabile, si era nascosto veramente bene in mezzo a due pile di riviste.


Al nostro fortunello è andata bene, ma come tutti gli anni si ripropone il solito problema degli abbandoni. Si prende in casa un animale e poi viene a noia, oppure si deve andare in vacanza e non ci si preoccupa di trovare una sistemazione al cane o al gatto, e si buttano per strada come rifiuti. E quanti gattini indesiderati fanno questa fine, quando sarebbe così semplice sterilizzare la propria  gatta una volta per tutte.

2 commenti:

  1. le vere bestie sono loro, quelli che abbandonano gli animali.
    questo micio e' troppo bello e sembra anche simpatico.
    speriamo che Romeo da vero Englishcat lo accetti!!!

    RispondiElimina
  2. Valeria Tommaso e Tiziano4 agosto 2010 00:41

    Che bello vedere le foto! Ci sembra già cresciuto! Non avremmo mai potuto lasciarlo tra le auto al Medusa, per fortuna ha trovato casa da Nonna Geca! E' un micio molto fortunato, ma il nome?? Ciao

    RispondiElimina